Insiemi di oli essenziali per influenzare l'energia dei Chakra affini

Gli oli essenziali sono infiammabili, pertanto occorrono particolari cautele nel loro uso: non bisogna versarli direttamente sulle pietre roventi della stufa, ma solo dopo averli mescolati con l'acqua.

Nelle sedute di psicoaromaterapia in sauna, la quantità d'acqua versata con il mestolo sulle pietre della stufa, il numero di gocce di olio essenziale in esso mescolate, che può variare anche rispetto all'ampiezza della sauna, e il tempo di permanenza sono strettamente dipendenti dalle esigenze individuali.

Negli esempi di insiemi seguenti, suggeriti per la psicoaromaterapia in sauna, la piccola barra verticale separa i mestoli d'acqua e i tipi di olio essenziale, che vanno usati in sequenza.

Quando non c'è la barra tra i nomi di due o più oli essenziali, significa che sono mescolati nello stesso mestolo.

 

PER INFLUENZARE L'ENERGIA DEI CHAKRA AFFINI

 

Secondo e quinto chakra (Svadhishthana e Vishudda): sono i centri che si relazionano con i sentimenti, le emozioni e la volontà. I seguenti insiemi sono adatti a combattere la depressione e la mancanza di vitalità, aiutano a focalizzare e a incrementare la vigilanza, risvegliando i sensi. Sono molto rasserenanti e fanno nascere un senso di sicurezza e fiducia; nei momenti più duri contribuiscono a recuperare le forze, a mantenere lucida la mente e ad allontanare i pensieri paranoici e ossessivi. Stimolano la comunicazione con gli altri, facilitando l'apertura verso l'esterno.

  • Eucalipto
  • Cajeput
  • Pino silvestre
  • Sandalo
  • Geranio
  • Geranio
  • Mandarino
  • Niaoulj
  • Pino silvestre
  • Chiodi di Garofano
  • Mandarino
  • Pino silvestre
  • Eucalipto
  • Niaoulj
  • Ylang-Ylang

 

Secondo e sesto chakra (Svadhishtana e Ajna): sono i centri caratterizzati dall'energia del sentire a livello materiale assieme a quella del sentire a livello extra-sensoriale. Gli insiemi seguenti, sostenendo il tono dell'umore e stimolando la meditazione, rasserenano e calmano gli stati d'animo più ansiosi; fanno sentire senso di protezione, di sicurezza e accrescono il desiderio di comunicazione con gli altri. Danno coraggio e forza a chi si sente debole, infondendogli fiducia in se stesso.

  • Arancio dolce
  • Mandarino
  • Lavanda
  • Geranio
  • Ylang-Ylang
  • Mandarino
  • Pino mugo
  • Neroli
  • Geranio
  • Cedro legno
  • Arancio dolce
  • Mandarino
  • Geranio
  • Cedro legno
  • Finocchio

 

Terzo e quinto chakra (Manipura e Vishudda): sono i centri in cui si può assemblare l'energia della mente operativa e del potere personale con l'energia della mente superiore e della comunicazione. Gli insiemi di oli essenziali sotto riportati creano un'atmosfera vellutata, nella quale l'umore scopre il piacere del rilassamento nella lontananza dalle ansie e dall'agitazione della vita quotidiana. Utili nel caso di stanchezza della psiche e di scarsa fiducia in se stessi, stimolano la concentrazione, aumentano la vigilanza mentale, aiutano a conquistare sicurezza e a evitare gli errori di distrazione.

  • Arancio amaro
  • Coriandolo
  • Pino silvestre
  • Niaoulj
  • Chiodi di garofano
  • Bergamotto
  • Salvia officinalis
  • Coriandolo
  • Cajeput
  • Zenzero
  • Eucalipto
  • Limone
  • Zenzero
  • Arancio amaro
  • Chiodi di garofano

 

Sesto e settimo chakra (Ajna e Sahasrara): sono i centri correlati alla mente e alla ragione. Questi insiemi di oli essenziali sono adatti a combattere gli sbalzi di umore e la svogliatezza che porta all'esaurimento mentale, stimolano la concentrazione e l'applicazione razionale. Aiutano a recuperare la memoria e sostengono nelle difficoltà di autovalutazione; infondono coraggio e disposizione ad agire, favoriscono l'autostima e la considerazione di se stessi per allontanare le difficoltà spirituali dalla propria personalità.

  • Pompelmo
  • Rosmarino
  • Verbena
  • Cipresso
  • Mirto
  • Incenso
  • Verbena
  • Mirto
  • Citronella
  • Menta piperita
  • Camomilla
  • Verbena
  • Cipresso
  • Gelsomino
  • Mirto

 

Primo e settimo chakra (Mulahdara e Sahasrara): sono i centri energetici che hanno l'importantissima caratteristica di porre in relazione l'uomo con l'universo da un lato e con la terra dall'altro, l'energia di base con l'energia spirituale. Gli insiemi qui segnati sono contro la solitudine e la tristezza dell'isolamento, valgono cioè per chi si sente solo e messo da parte. Stimolano fortemente la creatività e generano una grande fiducia nelle proprie possibilità; apportano dolcezza e benevolenza nei rapporti con il mondo circostante.

  • Pompelmo
  • Salvia sclarea
  • Cipresso
  • Elicriso
  • Cannella
  • Elicriso
  • Timo rosso
  • Pompelmo
  • Patchouli
  • Cannella
  • Incenso
  • Pompelmo
  • Mirto
  • Tea tree
  • Cannella

 

|

 

 

Ricordiamo che le informazioni fornite sono ad esclusivo scopo informativo e non sostituiscono il medico a cui bisogna rivolgersi per i problemi relativi alla salute.

L'uso degli oli essenziali e di qualsiasi sostanza naturale può integrare le cure del medico ma non le sostituiscono.

Fare auto-diagnosi e auto-cura può causare gravi rischi per la salute, ogni sintomo va immediatamente segnalato al medico.

 

 

 

Coniugando le soavi note musicali con le raffinate note olfattive degli olii essenziali creiamo la Musica Aromatica: una musica, onda portante dell'aroma, che trasmette messaggi direttamente ai livelli più profondi dell'Essere.
La Musica Aromatica può essere definita una musica omeopatica per la sua capacità di equilibrare i nostri stati emozionali.

Per informazioni: ppigozzo@libero.it