Stabilimenti Termali in Serbia (20)

La Serbia era unita al Montenegro nell'Unione Statale di Serbia e Montenegro ma in seguito al referendum del 21 maggio 2006, il Montenegro ha optato per l'indipendenza.

A seguito del referendum, la Confederazione è stata sciolta e la Serbia (così come il Montenegro) è divenuta uno stato sovrano.

Il territorio della Serbia spazia dalla ricca e fertile pianura della regione settentrionale della Vojvodina (con l'eccezione di Deliblatska Peščara, chiamata anche l'ultimo deserto in Europa), ai territori di calcare dell'est e all'antiche montagne e colline della regione meridionale.

Nel nord del Paese scorre il Danubio, che percorre 588 dei suoi 2.783 chilometri lungo il territorio serbo.

La Morava, un fiume tributario, scorre invece lungo le regioni meridionali maggiormente montagnose.

Il più importante massiccio montuoso è quello di Kopaonik, situato nel centro-sud della Serbia, nella zona fra Kraljevo, Kruševac e Novi Pazar.

E' un parco nazionale, famoso anche per una importante stazione sciistica di primo livello.

Il clima serbo varia da un clima continentale nel nord del Paese, con inverni freddi e estati umide e calde, ad un clima maggiormente adriatico nel sud con estati calde ed asciutte, inverni relativamente freddi con pesanti nevicate interne.

In Serbia esistono pił di 1.000 sorgenti termali fredde e calde oltre ad una grande quantitą di gas minerali naturali e di fanghi terapeutici.

In pił di 53 localitą termali, con le loro proprietą terapeutiche delle quali godevano gią gli antichi Romani, le terapie termali sono utilizzate per la cura di un ampio spettro di disturbi e di malattie.

 

|
  • Bukovicka Banja - Arandelovac

  • Specijalna Bolnica Banja Junakovic

  • Specijalna Bolnica Banja Koviljaca

  • Specijalna bolnica za rehabilitaciju - Gamzigrad

  • Zavod za rehabilitaciju - Prolom Banja

  • Specijalna bolnica Banja Kanjiza

Serbia