Alberghi con la sauna in Moldavia (10)

La Moldavia confina con la Romania ad ovest e con l'Ucraina a sud, est e nord.

Gli abitanti della Moldavia discendono dai Daci, conquistati dall'Impero romano nel 106.

Nel Medioevo, l’odierna Repubblica Moldova faceva parte di una regione più vasta, il voivodato (principato) di Moldavia, e per gran parte della sua storia si è sempre trovato al centro di dispute di confine e di politiche espansioniste tra la Russia e la Romania.

A metà del XIV secolo, sotto il governo di Stefan cel Mare (Stefano il Grande), il voivodato di Moldavia raggiunse il massimo splendore.

Alla sua morte la Moldavia finì sotto il controllo dell'impero ottomano e vi rimase sotto fino al 1711, quando i russi fecero la loro prima comparsa ai confini moldavi.

Nel 1775 l'Austria ottenne la Moldavia settentrionale (che ribattezzò Bucovina), come ricompensa per il ruolo di mediatrice nel trattato di pace tra russi e turchi.

Nel 1812, dopo la firma del Trattato di Bucarest, la Russia occupò la metà orientale del principato, chiamandola Bessarabia.

Alla fine della Prima guerra mondiale, Transilvania, Bucovina e Bessarabia furono unite alla Romania.

Nel 1939 il patto Molotov-Ribbentrop (l'accordo tedesco-sovietico sulla divisione dell'Europa orientale), riconsegnò la Bessarabia romena all'URSS, che annesse la regione autonoma alla Bessarabia sovietica e ribattezzò l'intero territorio Repubblica Socialista Sovietica della Moldavia.

Come risultato del patto Molotov-Ribbentrop la Romania perse territorio sia all'est che all'ovest.

Nel giugno 1940, dopo aver dato un ultimatum alla Romania, l'Unione Sovietica prese la Bessarabia e la Bucovina.

Due terzi della Bessarabia furono combinati con una piccola parte di territori dell'URSS per dar luogo alla RSS di Moldavia.

L'ex Repubblica Socialista Sovietica acquistò l'indipendenza soltanto il 24 agosto 1991, con il nome di Republica Moldova.

La capitale è Chisinau, sulle rive del fiume Byk, una città verdeggiante fiancheggiata da parchi e laghi.

Nonostante sia il principale centro dei trasporti del paese, con le sue belle vie alberate sembra più una città di provincia che una capitale.

 

|
  • Hotel Club Royal Park - Chisinau

  • Hotel Marion - Stefan Voda

  • Hotel Prezident - Chisinau

  • Hotel Lidolux - Balti

  • Ezio-Palace Hotel - Chisinau

Moldavia