Stabilimenti Termali in Kirghizistan (1)

Confina con Cina, Kazakistan, Tagikistan, e Uzbekistan.

La sua capitale è Bishkek (chiamata Frunze durante il periodo sovietico, dal nome di un generale dell'Armata rossa).

Il Kirghizistan è un paese quasi interamente montuoso.

Quasi il 95% del territorio è montagnoso: di esso, la metà circa supera i 3.000 metri d'altitudine e tre quarti sono coperti da neve e ghiacciai perenni.

Sul suo territorio si ergono le catene del Tian Shan centrale e del Pamir Alay, le montagne più belle dell'Asia centrale.

Tra i numerosi laghi, da citare vi sono il lago Issyk-Kul, che spicca per la sua notevole estensione (6.100 km²), e il lago Sonkël.

Il territorio è soggetto a frequenti terremoti.

Il clima del Kirghizistan è influenzato dalla distanza dal mare e dal repentino cambiamento di altitudine rispetto alle vicine pianure.

Il paesaggio varia dalla neve perenne nei deserti freddi situati ad altitudini elevate ai deserti caldi in pianura.

Dalla fine di giugno a metà agosto la temperatura raggiunge o supera i 32°C quasi tutti i pomeriggi, con una temperatura massima media annuale di 40°C.

Nei mesi invernali la temperatura rimane sotto zero per circa 40 giorni. Il mese più freddo è gennaio, quando soffiano i venti siberiani.

 

|
  • Jety-Oguz

Kirghizistan