Alberghi con la sauna in Zambia (3)

In passato lo Zambia era noto col nome di Rhodesia Settentrionale (da Cecil Rhodes).

Il nome attuale si riferisce invece al fiume Zambesi.

Gli esploratori portoghesi furono i primi a giungere nella regione dello Zambia, ma non diedero l'avvio a un processo di colonizzazione.

Solo dopo la metà del XIX secolo i bianchi anglosassoni provenienti da sud iniziarono a giungere nello Zambia, tuttavia mai in gran numero: erano principalmente esploratori, missionari e mercanti.

Nel 1855, il missionario ed esploratore David Livingstone giunse per primo a vedere le imponenti cascate dello Zambesi, che lui stesso battezzò Victoria Falls (Cascate Vittoria).

In suo onore la città di Maramba ha una doppia denominazione: Livingstone-Maramba.

Nel 1888, il magnate britannico Cecil Rhodes, che stava estendendo il proprio impero commerciale a partire dal Sudafrica, ottenne da un capo locale la concessione per lo sfruttamento delle risorse minerarie della zona occidentale dello Zambia, in seguito chiamata Rhodesia del Nord-Ovest.

Gli Ngoni, insediati nella parte orientale del paese, rifiutarono di accordarsi in modo analogo con Rhodes, che perseguì la via militare, sconfiggendoli in battaglia e ottenendo il controllo di quella che sarebbe diventata la Rhodesia del Nord-Est.

Nel 1911, la Rhodesia del Nord-Ovest e la Rhodesia del Nord-Est furono unite a formare la Rhodesia Settentrionale.

Nel 1923, la compagnia di Rhodes cedette il controllo della regione al governo britannico (lo stesso accadde per la Rhodesia Meridionale, oggi Zimbabwe).

Nel 1924, la Rhodesia del Nord divenne un protettorato inglese.

La Rhodesia Settentrionale ottenne l'indipendenza, diventando Repubblica dello Zambia, nel 1964.

Il territorio dello Zambia è costituito principalmente da un vasto altopiano, di altezza variabile fra i 900 (centro-sud) e i 1.800 mmetri (a nord).

La parte occidentale del paese è caratterizzata da vaste pianure alluvionali, inondate nella stagione delle piogge (da ottobre ad aprile). I rilievi sono rari e di altezze modeste.

Lo Zambia include due grandi bacini fluviali: quello dello Zambesi (a sud) e quello del fiume Congo (a nord).

La maggior parte del territorio beneficia di una relativa omogeneità climatica, grazie agli estesi altopiani che ne caratterizzano l'orografia.

Sugli altopiani l'umidità relativa è molto contenuta, anche durante la stagione delle piogge: bastano infatti due ore di sole per riassorbirla.

Le condizioni non sono le stesse nelle depressioni, ad altezze inferiori ai 500 metri.

Queste sono le grandi vallate del Luangwa ad est, dello Zambesi ad ovest e a sud quelle del lago Kariba, formato dall'espansione del fiume, sbarrato da un'imponente diga a Siavonga.

In queste valli, durante la stagione delle piogge, l'aria può essere davvero pesante, ma durante la stagione secca il clima è piacevole e vicino ai corsi d'acqua si assembrano tutte le creature della savana.

 

|
  • Lusaka

  • Chipata

  • Cascate Vittoria

  • Mosi-oa-Tunya National Park

Zambia