Stabilimenti Termali a Beppu

Nella mente dei giapponesi questa città sulla costa di Kyushu è associata soprattutto a una cosa: le acque termali.

Milioni di litri di acqua calda sgorgano ogni giorno dalle circa 3.000 sorgenti disseminate un po' ovunque.

Se l'isola di Kyushu (in particolare la regione centrale) è considerata una delle maggiori zone vulcaniche di tutto l'arcipelago nipponico, il territorio di Beppu presenta una serie consistente dei fenomeni caratteristici di tali aree con caldere, solfatare, fumarole vulcaniche e soprattutto migliaia di sorgenti termali, la cui temperatura varia dai 37 ai 98 gradi centigradi, che emettono più di 70.000 metri cubi d'acqua ogni giorno.

Abilmente sfruttate per usi termali, domestici e industriali, le sorgenti geotermiche hanno dato vita a numerosissimi onsen, di cui Beppu è considerata la capitale giapponese.

Laddove invece le manifestazioni di vulcanismo secondario sono state lasciate allo stato naturale, il paesaggio offre immagini da Inferno dantesco che ricorda i Campi Flegrei italiani e, non a caso, si parla talora dei "nove inferni (jigoku) di Beppu" riferendosi ai suoi nove principali siti geotermici.

Fra i più celebri si possono ricordare: il "chi-no-Ike Jigoku" (pozzo di sangue), profondo circa 200 metri e con inquietanti acque rosso sangue; l'"Umi Jigoku" (pozzo dell'oceano), il più vasto, dalle acque azzurro cielo apparentemente fredde ma vicine in realtà ai 100 gradi centigradi; il "Tatsumaki Jigoku" (pozzo del ciclone), con geyser bollenti che spruzzano aria ogni 17 minuti fino a 20 metri di altezza.

Il Jigokumeguri, o "visita all’inferno" è un percorso che permette di visitarle tutte.

È stata sviluppata anche una particolare tecnologia per produrre sali da bagno o Yunohana dalle fonti termali.

Questo processo, classificato come bene culturale popolare intangibile si può osservare a Yunosato (quartiere della terme di Myoban Onsen).

A Beppu sgorgano acque termali molto diverse: con biossido di carbonio, ferruginose, contenenti alluminio, rame e ferro, sulfuree.

L'unico tipo di acqua che non è presente e quella radiottiva.

Vengono effettuati trattamenti di balneoterapia, fangoterapia e idropinoterapia.

Le indicazioni terapeutiche riguardano nevralgia, mialgia, artralgia, paralisi motoria, rigidità delle articolazioni, contusioni, distorsioni, problemi digestivi cronici, emorroidi e gotta.

 

|
  • Takegawa Onsen

  • Beppu

  • Beppu

  • Beppu

Onsen Tourism Dep.