Olio Essenziale di Malva

E' una pianta erbacea biennale o perenne, dalla radice affusolata e carnosa, con diramazioni secondarie, alta fino ad un metro, che cresce in terreni ricchi, porosi, sui cigli delle strade submontane.

Le foglie sono tondeggianti, a lungo peduncolo, divise in 5 o 7 lobi, caratterizzate, in superficie, da peli semplici e ramificati.

I fiori hanno il peduncolo lungo alcuni centimetri; il calice è composto da cinque sepali triangolari; la corolla ha cinque petali, di colore rosa-violaceo, che compaiono dalla primavera all'autunno.

E' una pianta conosciuta fin dai tempi più remoti. Nell'VIII secolo a.C. era usata a tavola come verdura, i Romani la impiegavano sia a scopo culinario che terapeutico.

Nel XVI secolo era chiamata omnimorbia, perchè ritenuta un buon rimedio contro tutti i tipi di malessere.

Veniva utilizzata fino a qualche anno fa per  la preparazione casalinga di creme da notte emollienti e antirughe.

Può inoltre, essere utilizzata per rinforzare i capelli e per la preparazione di tisane contro la tosse.

E' un ottimo emolliente, antinfiammatorio, calmante, addolcente e refrigerante.

Impiegata anche per gargarismi e lavande vaginali ha inoltre azione diuretica e leggermente lassativa.

L'olio essenziale ha un'azione emolliente e protettiva della mucose.

Usi terapeutici

Tosse

Suffumigi: praticare i suffumigi con 2 gocce di essenza di malva e 2 di eucalipto.

l'olio essenziale di malva non ha controindicazioni

 

Malva Sylvestris

  • Famiglia: malvacee

  • Parti usate: fiori e foglie

  • Metodo d'estrazione: distillazione a vapore

  • Nota: cuore - centro

  • Carattere: Yang

 

Ricordiamo che le informazioni fornite sono ad esclusivo scopo informativo e non sostituiscono il medico a cui bisogna rivolgersi per i problemi relativi alla salute.

L'uso degli oli essenziali e di qualsiasi sostanza naturale pu˛ integrare le cure del medico ma non le sostituiscono.

Fare auto-diagnosi e auto-cura pu˛ causare gravi rischi per la salute, ogni sintomo va immediatamente segnalato al medico.